Neil Gaiman's Journal - Versione Italiana
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Tradotto da rapunzel (del 27/10/2005 @ 13:08:48, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1089 volte)

Un messaggio da Lucy Ramsey della Headline UK --

Caro Neil, l'evento di Canterbury del 5 novembre è attualmente esaurito. Lucy

-- quindi quelli di voi che stanno pensando di andare a qualcuno degli eventi in UK farebbero meglio ad assicurarsi i biglietti (Sono arrivati alcuni reclami riguardo a librerie che non rispondono al telefono, o che accantonano i biglietti o cose di questo tipo, per le quali mi scuso ma c'è poco che possa fare).

La buona notizia è che sembra che terrò un incontro per gli autografi a Belfast il 16 novembre -- il primo che io abbia mai fatto a Belfast. Presto i dettagli.

http://www.neilgaiman.com/where/2005_09_01_archive.asp#112564075495195381
è l'indirizzo dove trovate il tour in Uk, per tutti quelli che non hanno notato che sarò in giro a firmare autografi da 5 al 16 novembre. (Maggiori, e possibilmente più aggiornate, informazioni su http://www.neilgaiman.co.uk/author.php.)

(scritto da Neil Gaiman 10/26/2005 10:22:00 AM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 26/10/2005 @ 16:34:12, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1102 volte)

Molti messaggi mi comunicano cose come:

ciao Neil, amazon sta tentando di sconvolegere tutti schiaffando date bizzarre. c'è un piccolo riferimento qui.
http://www.tvshowsondvd.com/newsitem.cfm?NewsID=4363 Molte cose sembra che stiano uscendo in DVD 36 anni fa.. sembra che le date siano solo un riempitivo finché non siano disponibili maggiori informazioni ufficiali. c.

e

Ciao Neil- con riguardo alla data di pubblicazione di MirrorMask su Amazon.com... sembra che stiano facendo cose bizzarre sul sito, indicando date di uscita per cose che ancora non hanno una data di uscita ufficiale. Ne ho sentito parlare su
http://www.tvshowsondvd.com/newsitem.cfm?NewsID=4363.
Speriamo che realizzino quanto sia ridicolo tutto ciò e la smettano con questa pazzia al più presto. Ho finito Anansi Boys la scorsa settimana e mi è piaciuto molto. E ora dico ad ogni persona che conosco di prenderlo e leggerlo. : - ) Saluti, Kerry

Abbastanza chiaro. E grazie per andare a dire alla gente di leggere Anansi Boys. (E' il modo migliore per diffondere informazioni su un libro, ne sono certo: il passaparola).

Stranamente, il libro più cool con cui io abbia mai avuto a vagamente a che fare, NOISY OUTLAWS etc, sembra sia stato pubblicato in fragoroso silenzio -- ho visto solo una recensione finora --
http://wildcat.arizona.edu/papers/98/198/04_11.html (che conclude Come ultima argomentazione sul perché questo libro valga assolutamente i vostri $22, vi fornisco questa lista di motivi per cui vi serve questo libro adesso: autori d'impatto, un titolo stupefacente, affondi spietati alle stupide storie per bambini, sorprendenti poesie amatoriali, un puzzle incrociato che potete completare e che quindi vi farà sentire acuti, una storia di Lemony Snicket quasi finita all'interno della sovracoperta che siete invitati a finire e ad inviare (i vincitori vedranno le loro opere pubblicate in futuro libro di McSweeney). E soprattutto, tutto il ricavato del libro andrà a 826NYC, un gruppo noprofit che aiuta gli studenti a sviluppare il loro talento nella scrittura, e perciò potete sentirvi a posto - e non orripilati - la prossima volta che vi avventurate nella sezione per ragazzi di una libreria.) Quindi in assenza di recensioni, considerate questo una sorta di passaparola. L'ho finalmente letto tutto ieri, ed è meraviglioso.

E ho notato che McSweeneys ha annunciato OUTLAWS six city extravaganza per il 12 novembre, ma Lemony Snicket in persona presiederà l'evento via satellite da Brooklyn al Michigan e oltre. E' un gran libro, per una causa estremamente buona, e chi tra voi lettori ha un blog o scrive per un giornale o simili, dovrebbe recensirlo o almeno menzionare le 6 City Extravaganza....

Se per Halloween mi vesto da Death, quella di Sandman, e ti mando la foto, la metti sul tuo blog?

Hmm, no. Non credo. Ma se qualcun'altro si offre volontario per creare una pagina web, o un picture service, dove la gente che si veste da Death (o, suppongo, ogni altro personaggio io abbia creato) per Halloween possa mandare le proprie foto, allora sarò felice si inserire il link, quando Halloween sarà passato.

(scritto da Neil Gaiman 10/24/2005 02:24:00 PM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 25/10/2005 @ 22:19:34, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1138 volte)

Ciao Neil. Ho pensato che avresti voluto sapere che Amazon indica come data di uscita del DVD di Mirrormask il 2025. E noi che pensavamo di aver avuto una lunga attesa per l'uscita nei cinema. Saluti Jon A.

Sono andato e ho controllato su
http://www.amazon.com/gp/product/B000BT97AO/002-4249447-7730454
e Jon ha quasi ragione. Vent'anni sembra molto molto lontano, ma la Sony lo sta probabilmente programmando così in là perché durante La Grande Rivolta dell'iPod del 2013 -2024, la gente non avrà più tempo per cose come vedere film, che saranno raccolti assieme in posti dove la iPodPopolazione non potrà trovarli e spararseli nel cervello e tutto il resto, e sarà solo dopo la Pace Uomo-Droide-iPod del 2024 che ognuno potrà tornare agli affari seri e tirare fuori DVD di film da tempo dimenticati.

In alternativa, suppongo potrebbe essere un refuso di Amazon.com e Mirrormask potrebbe uscire negli ultimi giorni di quest'anno. Questo sarebbe bello.

Leggendo Anansi Boys, ho notato che la tecnologia attuale è menzionata molto di frequente. In un certo senso questo inchioda il libro a un periodo di tempo molto specifico. Ti sei mai preoccupato del fatto che inserendo cose molto contemporanee in una storia ci si sbarazza di ogni ambiguità, tipo l'era in cui è ambientato il libro, forse rendendolo meno "senza tempo"? Inoltre mi ha molto divertito vedere nel libro uno dei mei film preferiti, Eraserhead, e mi sono trovato a chiedermi quali potessero essere i tuoi pensieri sul film. jason. oneiromancerproductions.com

Veramente no. Mi piace pensare che ogni cosa che riguarda il modo in cui le persone sono tali sia abbastanza senza tempo, indipendentemente da quando sia collocata. Qualcuno ha detto una volta che se crei una persona reale in una finzione narrativa, puoi creare un "Uomo Comune", ma se inizi a creare un "Uomo Comune" farai solamente una specie informe di nessuno, e sospetto che sarebbe altrettanto vero a cercare di creare oggi qualcosa privo di tempo. Non mettere da parte Jane Austen o P. G. Wodehouse, o anche Douglas Adams, per aver scritto del loro tempo, dopo tutto.

...

Rispondo a domande su ANANSI BOYS su http://www.well.com/conf/inkwell.vue/ -- abbondano le anticipazioni, perciò magari vorrete evitarlo se non avete ancora letto il libro.

Allora, per divertire voi e consentire a me di chiudere un mucchio di tabs, per prima cosa alcune splendide parole in una lingua straniera; qui c'è un link ad un sito apparentemente semi ufficiale del musical Lestat (con un bell'assaggio del lavoro artistico di Dave McKean); l'esperto ufficiale di avvistamenti di uccelli di questo blog ha scelto un gruppo per andare a vedere il leggendario Picchio dal Becco d'Avorio , Jonathan Carroll mi ha mandato un link che permette ai devoti di accessorizzare il loro iPod nel modo più appropriato; il killer di specchi di Archimedes probabilmente non funziona come pubblicizzato, ahimé; e Supernatural Law di Batton Lashis è ora un webcomic. Graaazie.

(scritto da Neil Gaiman 10/24/2005 02:24:00 PM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 25/10/2005 @ 16:10:53, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1311 volte)

Quando ero un bambino, sui sette anni, c'era un ragazzino alla fine della strada che aveva una copia di The Penguin Charles Addams, un paperback in bianco e nero leggermente fuori misura, e io avevo l'abitudine di andare a casa sua a leggerlo, trattando ogni disegno come un enigma o un puzzle da risolvere. Ad eccezione di una battuta sui cannibali ("Il pranzo ha un buon odore cara, chi è?" è la didascalia nella mia memoria) non li trovavo divertenti. Li trovavo affascinanti, e dovevo fissarli mentre cercavo di decifrarli. Parte dell'attrazione era forse dovuta al fatto che l'indescrivibile Zio Fester appariva simile al personaggio di Leo Baxendale, Grily Feensdish, dai fumetti WHAM! e SMASH! (ora risorto dalla tomba nel fumetto ALBION di Moore-Reppion-Oakley) -- allora non sapevo che Baxendale aveva preso quel look dal personaggio di Addams, e che aveva addirittura scritto sul New Yorker alcune delle battute che Addams aveva creato...

Quindi fissavo questi disegni di gente in case infestate che lavorava a maglia vestiti per bambini con troppi arti, o di piste da sci che giravano tra gli alberi, o di una piccola faccia che fissava lo schermo con gioia mentre tutti gli altri nella platea lo guardavano con orrore, e cercavo a fatica di immaginare la storia dietro le immagini, che cosa stava succedendo, se e perché dovesse essere divertente, quello che era successo prima e quello che sarebbe accaduto dopo, e, una ad una, quelle immagini mi rendevano felice. (D'altra parte, ero un bimbo di sette anni il cui racconto preferito era forse "Homecoming" di Bradbury).

E poi il ragazzo alla fine della strada se ne andò, portò con sè il libro di Charles Addams, e ci volle un'altra decade prima che vedessi altri disegni di Addams e realizzassi che i disegni e "quello show TV che vidi una volta, che non è stato più trasmesso, e che non era i Munsters" erano collegati, e altre tre decadi prima che avessi anch'io una copia sfondata, e ora abbastanza antica, del Penguin Charles Addams. (Ho altri libri di Addams -- compreso uno che autografò per Phil Silvers -- ma l'originale è il mio preferito).

Ad oggi, uno dei miei posti preferiti al mondo è la piccolissima galleria d'arte di Charles Addams al terzo piano della New York Library (seguite le indicazioni per il bagno degli uomini e la trovate appena prima di arrivarci), e una delle cose che, quasi quarant'anni dopo, ancora mi piacciono dei disegni di Addams è il momento tra l'"Huh?" e "Oh" e quindi il modo in cui il mondo si riconfigura.

Il disegno che segue è il regalo che mi sono fatto per la pubblicazione di Anansi Boys. (Grazie al cartoonist Harry Bliss del New Yorker, che mi ha messo sulla mia strada). E' appena arrivato e l'ho scartato dai suoi involucri molto felice.

..e poiché il salto da Addams a Gorey non è grande, c'è un Gorey Font su http://www.emeraldrain.com/fm/content/goreyttf.html .

(scritto da Neil Gaiman 10/22/2005 10:19:00 AM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 22/10/2005 @ 11:41:33, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1266 volte)

Maddy ha deciso che, in vista di Halloween, avrebbe voluto vedere un film pauroso, "Ma, papà, non come Boston Chainsaw Massacre o qualcosa di simile", quindi ora siamo seduti a vedere The Innocents, che è decisamente meno fastidioso di America's Next Top Model, il secondo tv show preferito di Maddy.

C'è una recensione veramente interessante sul The Age di Melbourne. Quando sono stato l'ultima volta in Australia, ho avuto l'impressione che fosse un pò indietro rispetto agli Stati Uniti e al Regno Unito, nella comprensione e nell'approvazione del fantasy (a dispetto del fatto di avere alcuni dei migliori scrittori di fantasy e di favole attualmente in attività), ma sono comunque rimasto stupito di una recensione che sente il bisogno di iniziare con,

C'è un problema con la letteratura di genere. Tutti le categorie tipo science o crime fiction, sono un anatema per molti. Non si tratta di narrativa seria. Indipendentemente dal consenso stentato del mondo letterario per James Ellroy o William Gibson, le classificazioni commerciali restano delle bollature. La peggore di queste è la terribile definizione di fantasy, un mondo decisamente per dweeb o, quando va bene, per "giovani adulti".

la recensione che segue è estremamente positiva, il che va bene. Ma resta comunque strana.

Ciao. Ho appena finito di leggere Anansi Boys che mi è piaciuto veramente molto e che ha stimolato il mio appetito per altre storie di Anansi. Una cosa però mi ha infastifito, non se se qualcun'altro te lo ha già domandato oppure no. A pagina 145 Fat Charlie richiama i versi di una poesia letta a scuola, "Gli Assiri scesero come i lupi dalle caverne.. E le sue schiere brillavano di oro e porpora". Poi ha problemi a ricordare cosa sono le schiere. Dunque, la settimana prima di leggere Anansi Boys, ho letto Going Posta di Terry Pratchett. A pagina 169 dell'edizione economica della Harper leggo, "Il postino scese come un lupo dalla caverna, con le sue schiere scintillanti d'oro e azzurro..." e poi un personaggio pensa che "schiere" significhi qualcosa di differente da quello che in realtà significa. Allora, tu e Terry Pratchett fate pare di un qualche club di citazioni di Byron o qualcosa del genere?

No, abbiamo soltanto teste che vanno in direzioni simili, credo.

Sono abbastanza sicuro che mi sono imbattuto nella strofa da una poesia citata inizialmente da qualche altra parte, da qualcun'altro, molto prima di sapere che fosse Byron (Kipling, forse?) -- ma è il genere di strofa che la gente tende a considerare.

Ogden Nash ha fatto di meglio (http://plagiarist.com/poetry/534/).

...

La terza di (probabilmente) quattro parti del saggio di Peter Sanderson su Anansi Boys è su http://comics.ign.com/articles/660/660510p1.html .

...

Ciao Neil! Ho una domanda su Stardust. Dopo aver preso in prestito Stardust dalla biblioteca, l'ho letto e l'ho trovato eccellente. Comunque, non ho ancora comprato il libro perché sono abbastanza confuso sulle diverse edizioni. So che una è illustrata da Charles Vess, e che è la versione pubblicata per prima. La versione solo testo è completamente identica alla versione illustrata? Grazie, e in bocca al lupo per l'imminente tour in Uk e Irlanda. Aaron

Credo ci siano un paio di frasi qua e là nella versione solo testo di Stardust, che furono eliminate dalla versione illustrata per motivi di spazio, e una -- su una vestaglia di eliotropio di un tasso -- che è stata eliminata perché quando Charles disegnò il tasso, dimenticò di inserire la vestaglia.

Neil, ho appena saputo che dakota fanning è la voce di coraline. nessuno, nemmeno tu, può descrivere quanto sia grande. il fatto che coraline andrà sul grande schermo è incredibile, ma la mia domanda è: dal momento che sarà Henry Selick ("Tim Burton's The Nightmare Before Christmas," "James and the Giant Peach") a dirigere e scrivere il film, e Bill Mechanic a produrlo, quanta influenza e coinvolgimento avrai? Meglio molto!! Devi essere sicuro che faranno tutto per bene!!

Onestamente, a meno che non sia tu a dirigere il film, la miglior influenza che puoi sperare di avere è, anzitutto, quella di avere preso la gente migliore per fare il film, e incrociare le dita che si comportino bene, non muoiano o vengano licenziati. (C'è un film nel quale sono nominato Executive Producer, film basato su qualcosa che ho creato, rispetto al quale non mi mandano più alcuno script, e l'ultimo che ho visto rassomigliava così poco a quello che avevo creato, che stavano provando a cambiare il nome del film e del personaggio principale per non confondere la gente).

E' abbastanza difficile per lo scrittore si un film dire qualunque cosa su quello che accade dal giorno che si comincia a girare, ed è un milione di volte più difficile per lo scrittore del materiale originale.

Nel caso di Coraline, il film è di Henry Selick, nel quale ho una grande fiducia. L'artwork che ho visto finora era eccellente, e ho sentito alcune delle "They Might Be Giants Songs" che mi sono veramente piaciute.

E tengo le dita incrociate.

...

La mia assistente, la Magnifica Lorraine, questa sera è andata al party per la pubblicazione del suo primo CD: http://www.lorraineamalena.com/. Canterà con Malena, la sua compagna nella band, al Dark Delicacies in LA la prossima settimana, e sembrerà, immagino, molto diversa da quando mi prepara il the o mi organizza i viaggi. Mi sono offerto di autografare un mucchio di CD per loro.

(scritto da Neil Gaiman 10/21/2005 10:33:00 PM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 21/10/2005 @ 16:13:59, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1051 volte)
Dal Magazine UNCUT, che è arrivato oggi, una citazione da un articolo sulla registrazione di BORN TO RUN di Springsteeen.

Lanciò una registrazione fuori dalla finestra. "E' il peggior esempio di spazzatura che io abbia mai ascoltato" [Springsteen] se la prese finanche riguardo la versione finale. "Siamo usciti da quello studio e volevo uccidere qualcuno". Cercò di obbligare la Columbia a gettarla via e a registrare i pezzi dal vivo al Bottom Line club. Ci volle [il produttore e giornalista del Rolling Stone Jon] Landau per calmarlo e farlo tornare alla realtà. "Vedi, non è necessario che ti piaccia," disse. "Pensi che Chuck Berry si sia seduto ad ascoltare Maybellene? E quando l'ha sentita, non pensi che avrebbe voluto cambiare un po' di cose? Ora andiamo. E' il momento di pubblicare l'album."

O come ha detto Sondheim, Devi andare avanti.

Sempre un'ottima cosa da ricordare quando fai arte. Non deve piacerti, devi solo essere pronto a passara alla prossima cosa.

...

Probabilmente posterò un pò meno a novembre -- farò un paio di cose online che, anche per via del fatto che sarò in tour in UK, potrebbero portar via la maggior parte del tempo dedicato al blog.

Sarò sul Well, per parlare di Anansi Boys e altre cose, nella loro area inkwell.vue --http://engaged.well.com/engaged/engaged.cgi?c=inkwell.vue -- e per aiutare il gruppo di lettura di Anansi Boys all'Università di Barnes and Noble (hanno un'università? e chi lo sapeva?) su http://university.barnesandnoble.com/ .

Sto scrivendo un'introduzione a lavoro di Will Eisner The Spirit, cosa bella ma più difficile di quanto pensassi. Sto correggendo le bozze della nuova edizione di Good Omens e sto facendo un altro abbozzo per una progetto tv che sto scrivendo con Michael Marshall Smith e Steve Jones, e ho intenzione di scrivere una storia breve che potrebbe essere parte del The Graveyard Book. Mi sento decisamente a casa.

...

Dopo averlo guardato, il nuovo libro Little Nemo In Slumberland (http://www.sundaypressbooks.com/index.htm) mi è sembrato favoloso, d'ispirazione e indispensabile tanto quanto avevo sperato. Sì, è molto costoso, ma è anche così grande che, con l'aggiunta di gambe, sarebbe un perfetto tavolino, e se vi trovate a leggerlo su una nave e naufragate, potete salirci sopra per essere portati su qualche isola deserta, ammesso che l'isola deserta sia abbastanza vicina da arrivarci prima che le pagine si impregnino d'acqua. E allora avreste anche qualcosa da leggere sulla vostra isola deserta, o da utilizzare per fare una piccola casa. Il che lo rende un vero affare.

(scritto da Neil Gaiman 10/20/2005 11:30:00 AM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Tradotto da rapunzel (del 18/10/2005 @ 22:34:41, in Neil Gaiman's Journal, cliccato 1097 volte)

E qui c'è l'altro. (Sul CD l'arrangiamento è stato fatto da Chris Ewen). L&M lo chiamano il "Sonetto Oscuro" ma io non mi sono mai preoccupato di chiamarlo in altro modo se non Sonetto.

SONETTO

I donít think that Iíve been in love as such,
Although I liked a few folk pretty well.
Love must be vaster than my smiles or touch,
For brave men died and empires rose and fell
For love: girls followed boys to foreign lands
And men have followed women into Hell.

In plays and poems someone understands
Thereís something makes us more than blood and bone
And more than biological demands...
For me, loveís like the wind, unseen, unknown.
I see the trees are bending where itís been,
I know that it leaves wreckage where itís blown.
I really donít know what ďI love youĒ means.
I think it means ďDonít leave me here alone.

(scritto da Neil Gaiman 10/17/2005 09:13:00 PM)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4
Questo sito presenta la traduzione italiana del

Le traduzioni sono opera degli autori indicati.

Tutto il materiale presente è riprodotto su autorizzazione dei rispettivi autori.

Vuoi collaborare? Scrivi!

Immagine

Ci sono 6 persone collegate

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Biografia (1)
Interviste (1)
missing post (post non tradotti) (9)
Neil Gaiman's Journal (115)
News (5)
Recensioni e articoli (5)

Catalogati per mese:
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014

Titolo




 Neil Gaiman's Journal - Versione Italiana © Copyright 2014  Neil Gaiman powered by dBlog CMS ® Open Source 

eXTReMe Tracker